Ultima modifica: 28 Marzo 2018

Maria Maggio

Laureata in lingue e letterature straniere, ha insegnato tedesco per diciotto anni nella scuola secondaria di primo grado. Da settembre 2012 è dirigente scolastico.

Cultrice di linguistica generale, all’attività didattica e gestionale nella scuola ha sempre affiancato la ricerca scientifica, condotta presso il Dipartimento di Filologia, Linguistica e Letteratura dell’Università del Salento, su temi e problemi di linguistica generale e applicata e di didattica delle lingue moderne, con attenzione per l’insegnamento linguistico tanto della lingua madre quanto di altre lingue parlate, con interesse per gli aspetti teorici inerenti a lessico e sintassi e con particolare riferimento alle strategie e alle tecniche di insegnamento delle lingue moderne e agli strumenti di valutazione delle competenze linguistiche.

Sul versante applicativo è stata impegnata attivamente nel GISCEL (Gruppo di intervento e studio nel campo dell’educazione linguistica costituitosi in seno alla Società di Linguistica Italiana) come segretario regionale per la Puglia, membro del Comitato scientifico della collana editoriale e consigliere nazionale ed ha lavorato in vari progetti di formazione degli insegnanti su questioni di educazione linguistica, sull’impiego delle nuove tecnologie nella didattica, sulla valutazione e sull’insegnamento dell’italiano L2.

Negli ultimi anni ha focalizzato l’attenzione sulla valutazione nella scuola e della scuola e sui problemi legati alla misurazione di ‘beni immateriali’.

Dal 2013-14 partecipa come docente formatore al progetto I Lincei per una nuova didattica: una rete nazionale per il polo pugliese nell’ambito relativo all’insegnamento dell’italiano.

Nel 2013-14 è stata impegnata presso l’Istituto Comprensivo “Moro-Marone” di Francavilla Fontana come esperto nel corso sulle Indicazioni nazionali 2012 rivolto ai docenti della rete di sei istituti comprensivi attivata sul territorio fra i comprensivi di Francavilla, Latiano e Oria, dove ha organizzato e monitorato un progetto di ricerca-azione sulla valutazione.

Nel 2015-16 ha organizzato e tenuto presso l’IC di Diso il corso Verso una didattica per competenze e ha partecipato come formatore al progetto A.Re.Mi – Azione in rete per il miglioramento, rivolto ai docenti della rete di vari istituti della provincia di Lecce, scuola capofila l’IISS “Antonietta De Pace” di Lecce.

Da novembre 2016 è presidente della Sezione UCIIM (Unione Cattolica Italiana Insegnanti, Dirigenti, Educatori, Formatori) di Maglie e nel 2016-17 ha partecipato come formatore a due edizioni del corso
La valutazione degli apprendimenti e le rilevazioni nazionali  (Maglie e Grumo Appula).

curriculum vitae




A
ACCESSIBILITA'