Ultima modifica: 13 Novembre 2019

incontro con Ada Fiore


L’associazione culturale “Salento che pensa”, con sede a Corigliano d’Otranto, nell’ambito di un progetto denominato Sophia e la meraviglia, destinato al contrasto delle solitudini involontarie, avvia modelli di sperimentazione educativi che utilizzano il sapere inteso come “dialogo” e “arte del pensiero” per generare nella comunità, innovazione sociale .
L’esperienza proposta è denominata Service Learning e chiede agli studenti di compiere azioni solidali all’interno della comunità nella quale vivono, rafforzando la cultura del volontariato.
Nello specifico, gli studenti metteranno a disposizione delle persone sole il proprio sapere, attraverso degli incontri collettivi e domiciliari in cui sperimenteranno la loro capacità di spiegare un autore, leggere o commentare dei brani, organizzare attività laboratoriali.
Ogni attività proposta sarà l’occasione per avviare momenti di riflessione collettiva nei quali ognuno (studenti e anziani) possa ritrovare e raccontare di sé.
L’esperienza potrà essere valutata come alternanza scuola-lavoro o come esperienza di cittadinanza attiva.
Luogo di sperimentazione: Corigliano d’Otranto.




A
ACCESSIBILITA'