Ultima modifica: 9 Maggio 2021

Prove INVALSI

Con il DL 19 novembre 2004 n. 286 è stato istituito il Servizio nazionale di valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione con l’obiettivo di valutarne l’efficienza e l’efficacia, inquadrando la valutazione nel contesto internazionale. Il DPR 22 giugno 2009 n. 122 Regolamento recante coordinamento delle norme vigenti per la valutazione degli alunni provvede al coordinamento delle disposizioni sulla valutazione. Il DPR del 28 marzo 2013 n. 80 Regolamento sul sistema nazionale di valutazione in materia di istruzione e formazione istituisce il Sistema nazionale di valutazione (SNV) nel quale l’ INVALSI opera insieme a INDIRE e a un corpo ispettivo. L’INVALSI opera annualmente una rilevazione censuaria delle competenze degli studenti tramite la somministrazione di prove oggettive.

Il D.lgs. del 13 aprile 2017 n. 62 ha introdotto le rilevazioni censuarie anche per la lingua inglese (oltre a italiano e matematica), prevedendo la modalità CBT a partire dalla terza della secondaria di primo grado. Dal 2018-19 nella secondaria di secondo grado le rilevazioni si svolgono, oltre che al secondo anno, anche al quinto. Dal 2019-20 le prove INVALSI costituiscono requisito di ammissione all’esame di Stato.

Per l’a.s. 2020-21

  • in seguito alla pandemia le classi seconde non svolgeranno le prove (OM n. 132 del 19.04.2021),
  • le classi quinte sostengono le prove di Italiano, Matematica e Inglese in modalità CBT entro il 21 maggio 2021,
  • per l’a.s. 2020-21 i candidati privatisti non svolgono le prove INVALSI.

Nel rispetto del protocollo di sicurezza anticontagio COVID, le classi Quinte svolgeranno le prove INVALSI a scuola in presenza nella settimana dal 10 al 15 maggio 2021 (Leggi la circolare).

Manuale per il docente somministratore

Protocollo di somministrazione

Organizzazione giornate di somministrazione

 




ACCESSIBILITA'