Ultima modifica: 16 Maggio 2020

Maria Maggio

Laureata in lingue e letterature straniere, ha insegnato tedesco per diciotto anni nella scuola secondaria di primo grado. Da settembre 2012 è dirigente scolastico.

Cultrice di linguistica generale, all’attività didattica e gestionale nella scuola ha sempre affiancato la ricerca scientifica, condotta presso il Dipartimento di Filologia, Linguistica e Letteratura dell’Università del Salento, su temi e problemi di linguistica generale e applicata e di didattica delle lingue moderne, con attenzione per l’insegnamento linguistico tanto della lingua madre quanto di altre lingue parlate, con interesse per gli aspetti teorici inerenti a lessico e sintassi e con particolare riferimento alle strategie e alle tecniche di insegnamento delle lingue moderne e agli strumenti di valutazione delle competenze linguistiche.

Sul versante applicativo è stata impegnata attivamente nel GISCEL (Gruppo di intervento e studio nel campo dell’educazione linguistica costituitosi in seno alla Società di Linguistica Italiana) come segretario regionale per la Puglia, membro del Comitato scientifico della collana editoriale e consigliere nazionale ed ha lavorato in vari progetti di formazione degli insegnanti su questioni di educazione linguistica, sull’impiego delle nuove tecnologie nella didattica, sulla valutazione e sull’insegnamento dell’italiano L2.

Negli ultimi anni ha focalizzato l’attenzione sulla valutazione nella scuola e della scuola e sui problemi legati alla misurazione di ‘beni immateriali’.

Dal 2013-14 partecipa come docente formatore al progetto I Lincei per una nuova didattica: una rete nazionale per il polo pugliese nell’ambito relativo all’insegnamento dell’italiano.

Nel 2013-14 è stata impegnata presso l’Istituto Comprensivo “Moro-Marone” di Francavilla Fontana come esperto nel corso sulle Indicazioni nazionali 2012 rivolto ai docenti della rete di sei istituti comprensivi attivata sul territorio fra i comprensivi di Francavilla, Latiano e Oria, dove ha organizzato e monitorato un progetto di ricerca-azione sulla valutazione.

Nel 2015-16 ha organizzato e tenuto presso l’IC di Diso il corso Verso una didattica per competenze e ha partecipato come formatore al progetto A.Re.Mi – Azione in rete per il miglioramento, rivolto ai docenti della rete di vari istituti della provincia di Lecce, scuola capofila l’IISS “Antonietta De Pace” di Lecce.

Da novembre 2016 ad aprile 2020 è stata presidente della Sezione UCIIM (Unione Cattolica Italiana Insegnanti, Dirigenti, Educatori, Formatori) di Maglie e nel 2016-17 ha partecipato come formatore a due edizioni del corso
La valutazione degli apprendimenti e le rilevazioni nazionali  (Maglie e Grumo Appula).

curriculum vitae




ACCESSIBILITA'